Progetto Althea: Formazione Consapevole

progetto_althea_elaborato1

LaFormazioneConsapevole!

Renato Raimo…

…farmacista,  laureato in Farmacia presso la Facoltà di Chimica Farmaceutica dell’Università di Pisa con una tesi di Laurea in Fitochimica, perfezionato in Fitoterapia presso la Facoltà Di Farmacia di Siena, continua l’approfondimento della materia fitoterapica e omeopatica, affiancando uno sviluppo della tecnica di preparazione di prodotti naturali perpetuando così la tradizione galenica all’interno della Farmacia di famiglia della quale è Titolare dal 1995; qui, da sempre, continua a proporre ai pazienti soluzioni terapeutiche in armonia con la natura, radicando la scelta dei rimedi sulla base dei principi di qualità, sicurezza ed efficacia, punto di forza dell’approccio terapeutico.

La scommessa successiva è il desiderio di condividere e di educare ad un uso corretto della Fitoterapia, la disciplina terapeutica madre di tutte le terapie di cui il consumatore-paziente poco sa e spesso confusamente.

Un vuoto di legge e una mancanza di informazione ha relegato uno strumento terapeutico quale è la fitoterapia (la terapia a base di estratti di piante medicinali) ad una “medicina alternativa”. Questo stato di cose ha spinto il dottor Raimo ha creare il “Progetto Althea”, un percorso naturale che a più livelli ha lo scopo di fornire una corretta informazione e ad aiutare a far chiarezza sul corretto uso dei rimedi fitoterapici, delle corrette associazioni e delle interazioni con i farmaci.

Il dottor Raimo è docente di Fitoterapia, Omeopatia, Galenica,  in corsi di Educazione Medica Continuativa, ha collaborato con la Facoltà di Farmacia di Pisa. E’ consulente aziendale del settore. Il suo Format è stato selezionato da molte aziende leder come supporto ai loro partners ritenendolo utile alla crescita professionale in un ‘ottica di libera formazione: Callegari&Catellani, Boiron, Solgar, Cemon, Bayer, Selerbe, Loacker – Schwabe, Erba Vita, Caudalie solo per citarne alcune.   Ha collaborato per 10 anni come esperto di Fitoterapia, fino al 2015, sul portale www.saperesalute.it, ed inserzionista di riviste di settore tra i quali Sapere&Salute.

LA FORMAZIONE al PASSO con I TEMPI: 2018

Il nuovo concept è quello di proporre a Titolari e Collaboratori una FORMAZIONE CONSAPEVOLE Libera! Scegliere la Formazione necessaria per la crescita professionale e per lo sviluppo imprenditoriale della Azienda “Farmacia” è il punto di partenza per un rinnovo profondo.

Proattivo formatore, il dr Raimo da vita  al PERCORSO di FORMAZIONE CONSAPEVOLE per lo SVILUPPO IMPRENDITORIALE e PROFESSIONALE della FARMACIA e del TITOLARE – una serie di percorsi formativi pensati per farmacisti che vogliono essere i protagonisti nella crescita e nel consolidamento della loro impresa.


La struttura dei percorsi didattici consente al farmacista di scegliere la propria formazione in funzione della farmacia che ha e di quella che oggi deve essere. 
 
La Farmacia torna ad essere il “luogo del consiglio” . Dunque per il Farmacista si presenta l’opportunità di dimostrare in senso rafforzativo la sua valenza di terapeuta. Fondamentale in tal senso una concreta consapevolezza delle “discipline terapeutiche” che completano il suo bagaglio professionale e delle “attività salutistiche” ormai di sua pertinenza ma non ancora ampiamente sostenute. Ma ancor più la capacità di gestire “i negozi della sua Azienda” per garantire sostegno e tranquillità economica.

Azione necessaria oggi dopo il fallimento della svilente pratica dello sconto che ha mostrato – con l’arrivo dei “corrieri on-line” e dei capitali – tutto il suo umiliante fallimento, là dove è stata anteposta alla ricerca della vera professionalità della quale oggi si torna a parlare in tema salvifico. 

Il nuovo concept dr Raimo è quello di proporre a Titolari e Collaboratori una FORMAZIONE CONSAPEVOLE Libera! Scegliere la Formazione necessaria per la crescita professionale e per lo sviluppo imprenditoriale della Azienda “Farmacia”, dove i VERI ESPERTI, coloro che conoscono il fondale, SIAMO NOI: i farmacisti!

Schermata 2018-02-18 alle 16.44.01

Troverete costantemente aggiornato il calendario delle sessioni dei corsi residenziali su questa pagina del Blog oppure su FB: @dott Renato Raimo

 

3 pensieri riguardo “Progetto Althea: Formazione Consapevole

  • 31 Maggio 2011 in 07:40
    Permalink

    Preg.mo Dottore, mi scusi se La disturbo. Assumo la sera prima di
    andare a letto 2 Compresse di Melatonina Zinco-Selenio della casa
    ERBEX. Vorrei aggiungere il RESVERATROLO ANTIETA’, pertanto Le
    chiedo, ove trovo in Reggio di Calabria tale Suo prodotto, o mi
    devo rivolgere a Lei che provvederà ad inviarmelo cortesemente?
    Pero’ io non vorrei sospendere la Melatonina Zinco-Selenio del
    Prof. Walter Pierpaoli, per cui Le chiedo: in caso assumo il Resveratrolo Antietà, come devo abbinare la Melatonina Zinco- Selenio per ogni mese. Poichè la Melatonina viene amche assunta da una mia sorella che compie 72/anni ed io ho 65/anni, puo’ Ella cortesemente rispondermi su quanto richiestoLe, e sulla divisione mensile di ambedue i Farmaci e come dividerli mensilmente? La ringrazio per la Sua Gentilezza e Cortesia nel rispondermi, e Le invio. Ossequiosi e Distinti Saluti
    Sebastiano Vultaggio-REGGIO di CALABRIA (E-mail: studiovultaggio@alice.it=Cellulare: 347/2367526) Sempre se non chiedo molto e se è possibile chiedo: Sua E-mail e Suo Fax personale

    • 13 Giugno 2011 in 00:14
      Permalink

      Carissimo Sebastiano,
      la melatonina andrebbe assunta con periodi massimo di 40 giorni poichè l’assunzione prolungata potrebbe inibire eccessivamente la secrezione endogena di questo importante neurotrasmettitore.
      Assuma solo resveratrolo eventualmente associato a GINKGO BILOBA in capsule contenenti estratto secco titolato che potenzia l’azione antiossidante. I prodotti che le consiglio sono il VINEXPERT della CAUDALIE o il REVIDOX della Paladinpharma.
      Cerchi nelle farmacie oppure vada sul sito della paaldinpharma e si faccia indicare le farmacie che trattano il prodotto revidox.Altrimenti glielo spedisco io.

      NB: se dovesse assumere GINKGO BILOBA si ricordi che è controindicato in caso di assunzione di antiaggrganti piastrinici come l’aspirina.

      cordiali saluti
      dr renato

  • 28 Ottobre 2011 in 13:29
    Permalink

    Gent.mo Dr. Raimo,
    Le scrivo per chiederLe un parere in merito alla Melissa. Ho 34 anni e da circa una decina di anni soffro d’ansia in situazioni particolari (situazioni nuove da affrontare, mangiare in pubblico). Sto facendo psicoterapia da un anno e i disturbi d’ansia sembrano diminuiti, ma mi restano le somatizzazioni viscerali dell’ansia (stomaco chiuso e attacchi di mal di pancia) se ricevo inviti a pranzo o cena. Ho letto che la Melissa ha un effetto rilassante in questi casi e volevo chiederLe cortesemente un parere in merito. Sono contrarissima a psicofarmaci (li ho presi in passato e mi davano intontimento)e medicinali in genere. Le riporto quanto letto sul sito dell’ABOCA a proposito della Melissa (concentrato fluido): “Le foglie della Melissa sono ricche di acidi polifenolici, tra cui l’acido rosmarinico, che insieme alle altre componenti del fitocomplesso hanno un’attività rilassante e distensiva. La Melissa è particolarmente adatta per favorire il fisiologico benessere dello stomaco e per le somatizzazioni viscerali dell’ansia (stomaco chiuso, dispepsia)”.
    Inoltre facccio presente che mi servirebbe come rimedio da prendere al momento e per questo Le chiedo ancora di specificarmi la reale efficacia e la eventuale posologia.
    La ringrazio per il tempo che vorrà dedicarmi e La saluto cordialmente.
    Alessandra

    Modalità d’uso: 50 gocce in mezzo bicchiere d’acqua, due o tre volte al giorno.ul sito dell’ABOCA sulla Melissa:

I commenti sono chiusi